21
Gen

Quattro passi tra natura e design

Non è che ci siamo svegliati una mattina ed abbiamo detto “Dai, apriamo un blog!”

No… non funzioniamo così!

Queste pagine sono in realtà frutto di lunghe riflessioni circa quello che vogliamo comunicare all’esterno della nostra azienda e, soprattutto, come.

Per principio, per formazione e per indole ci rifiutiamo di alzare la voce e di porci in maniera categorica davanti ai nostri interlocutori, siano essi clienti, fornitori o semplici conoscenti… il nostro modo di comunicare è quello che da sempre abbiamo attuato: concretezza, attenzione e la gentilezza che ancora contraddistingue chi popola questo piccolo angolo di mondo ai piedi delle Alpi.

Siamo quello che i media chiamano “l’operoso Nordest”, non senza una vena di ironia che sottolinea un presunto atteggiamento di caparbietà e devozione nei confronti del nostro lavoro, tale da farci sembrare tante piccole api operose, inquadrate nel loro lindo alveare ed intente a produrre più miele di quanto sia necessario… Beh, sì: siamo operosi e viviamo nel Nordest della penisola, ma quello che i media spesso non capiscono è che noi lavoriamo perché amiamo i nostri mestieri; i mestieri tramandati dai padri ed ancor prima dai nonni.

Non siamo api operose, ma individui capaci di vivere ogni giorno lavorando col sorriso sulle labbra, fieri di quello che facciamo e certi di costruire mattone dopo mattone il nostro benessere e quello dei nostri figli, che speriamo di veder proseguire la nostra opera, un domani, con le labbra distese nello stesso sorriso.

È per questo che abbiamo scelto di non cedere all’impiego di nuovi materiali, ma perseverare nell’utilizzo dei legni di casa nostra adattandovi le moderne tecniche di lavorazione: perché il nostro compito è quello di migliorare ciò che ci è stato tramandato, per poterlo poi tramandare a nostra volta a chi saprà nuovamente migliorarlo, in una spirale di innovazione che si snodi nel rispetto di un passato degno di essere ricordato.

Vogliamo parlarvi del profumo dei nostri legni, di come accudirli, ripararli, renderli sempre belli e gradevoli. Raccontarvi quelli che sono i nostri progetti e come li portiamo avanti, passo dopo passo. Condividere con voi le gioie del nostro lavoro per farvi capire quanto poco ci sia di alveare qui tra noi… nell’operoso Nordest. In quel posto ai piedi della Alpi dove ancora si lavora fischiettando e dove quando ci si scambia il buongiorno per strada al mattino, lo si fa perché è un buongiorno davvero!