12
Mar

L’ aria del Set

 

La Cantina di Paul

Crediamo da sempre in quello che facciamo. Ma non è una novità.
Il motore che ci spinge sempre un passo avanti a dove potremmo accontentarci di essere arrivati si chiama passione. Ma anche questa non è una novità… almeno per chi ci conosce.
Ma da qui a pensare che, con la complicità del nostro consulente per la comunicazione, saremmo arrivati a respirare l’aria del set cinematografico, andava al di là anche delle nostre aspettative. Eppure lo abbiamo fatto!
Un’idea originale ed innovativa confluita in un progetto straordinario, realizzato con grande stile con lo scopo di sorprendere, entusiasmare e divertire, ma soprattutto affascinare un mercato per il quale vogliamo essere sempre e comunque eccezionali. E tutto ciò a prescindere da quanto l’idea di fondo possa sembrare più grande di noi, perché se abbiamo imparato qualcosa da quando ci siamo affacciati al mondo della comunicazione, è che non esistono idee troppo grandi, ma solo persone troppo piccole per realizzarle… e, alla luce dei fatti, abbiamo dimostrato come questo non sia il nostro caso!

Da un po’ di tempo a questa parte, l’avrete notato, abbiamo saltato molti fossi, e l’ultimo è rappresentato dall’ingresso nel mondo del broadcasting con una creazione che ci sembra riduttivo definire semplicemente “spot” volta a far conoscere il nostro nuovo concetto di “cantina”.
PERSONAL WINE SUITE abbiamo deciso di chiamarla, per sottolineare come il concetto stesso si sia innalzato ed evoluto sdoganando la cantina dalle viscere della terra ed innalzandola al “piano nobile” per renderla fruibile in ogni momento e trasformarla nel cuore conviviale di una casa orientata allo stile ed alla gioia di vivere.
Il progetto e le parole si sono concretizzati nello splendido arredo realizzato presso la prestigiosa sede fiorentina di Unico Ovunque, nella sontuosa cornice di Palazzo Levi in Piazza della Repubblica: pareti di legno d’abete costellate di preziose bottiglie abilmente coccolate da un impianto di climatizzazione tanto invisibile quanto efficace, illuminate da timide candele, capaci però di esaltare i riflessi di un vino o il perlage di un prosecco, sovrastate da un soffitto di un blu profondo come il più sfrontato dei lapislazzuli e sensuale come una notte d’estate.
Un ambiente capace di donare sensazioni profonde ed uniche.

Con il  nostro consulente abbiamo approntato un soggetto, lo abbiamo sceneggiato e, coinvolgendo ignari personaggi attirati dal miraggio di fiumi di prosecco, lo abbiamo realizzato in tempi da record alla faccia anche di Hollywood e dei suoi tempi da mastodonte preistorico.
Beh, la volete sapere una cosa? Ci siamo divertiti come matti tra allestimento dei set, prove, ciak battuti in un clima da gita scolastica e risultati che, forse proprio grazie all’ambiente rilassato ed informale, hanno superato le aspettative. E le hanno superate al punto che non vogliamo limitarci a pubblicare il video nudo e crudo, ma abbiamo deciso di spillare le immagini come le carte in una mano di poker coperto… lentamente. Regalandovi prima il backstage, poi le impressioni, e solo alla fine il video vero e proprio.

Pensate che stiamo esagerando?
Avete solo un modo per appurarlo: incollatevi al sito della Cantina di Paul (www.lacantinadipaul.com) ed attendete ogni aggiornamento come l’ultimo film di Sorrentino.
Non vi deluderemo.
È una promessa.